Svezia: l’ubicazione dei campi profughi sarà tenuta segreta

 

Negli ultimi giorni in Svezia è accaduta una serie di incendi che hanno interessato centri di accoglienza per i profughi, sia quelli operativi sia quelli in via di costruzione. Secondo la polizia, gli incendi sono dolosi.

“Siamo molto preoccupati da come si sta evolvendo la situazione”, — ha detto all’edizione “Expressen” il rappresentante del Servizio d’Immigrazione Mikael Ribbenvik.

In meno di una settimana sono accaduti ben tre incendi. Svezia: in 6 giorni incendiati tre centri destinati ai “profughi”

In tutto, dall’inizio di quest’anno sono sate danneggiate dalle fiamme più di dieci strutture di accoglienza. In molti casi ci sono dei seri motivi per ritenere che si tratti di incendi dolosi.

Alla luce degli ultimi eventi, l’amministrazione di Umeå, nel Nord della Svezia, ha deciso di non rivelare gli indirizzi dei due centri di accoglienza che saranno costruiti prossimamente, informa il quotidiano Dagens Nyheter.  I cittadini devono solo pagare  74mila richiedenti asilo in Svezia, stanziati oltre 4 miliardi per l’accoglienza

Svezia: 14 miliardi di dollari l’anno per l’immigrazione, uno Stato fallito

Intanto il numero di profughi che chiedono asilo sta crescendo. Secondo le stime preliminari, entro la fine dell’anno il numero dei nuovi arrivati potrebbe raggiungere 150 000. Le previsioni aggiornate saranno pubblicate giovedì prossimo.

it.sputniknews.com



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -