Lavrov: la politica estera di un Paese deve basarsi su dignità e rispetto del popolo

lavrov

 

Il ministro degli Esteri della Russia Sergej Lavrov ha detto che non potrebbe mai dire quello che ha detto il primo ministro della Bulgaria Boyko Borisov, perché sarebbe vergonoso.

“È sorprendente come certe persone non si vergognano di fare certe dichiarazioni. Io proverei vergogna di fronte agli elettori, di fronte al mio popolo”, — ha detto Lavrov in un’intervista alla televisione NTV.

“Questa mattina, con stupore, ho letto un pezzo dell’intervento del premier bulgaro Boyko Borisov, il quale ha dichiarato che per rispettare gli interessi degli USA la Bulgaria ha rinunciato ai progetti con la Russia nel settore dell’energia, compreso il gasdotto South Stream, la centrale nucleare, la pipeline Burgas-Alessandropoli, e adesso gli USA devono aiutare la Bulgaria ad ottenere l’abolizione dei visti, ecc. È davvero sorprendene”, — ha rilevato il ministro.

Sergej Lavrov ha sottolineato che la politica estera deve essere pragmatica.

“Tuttavia nel caso della Russia, come nel caso di ogni altro grande paese che ha stima di se stesso, la politica estera deve essere comunque basata sulla dignità e sul rispetto per il proprio popolo, la propria cultura e le proprie convinzioni“, — ha aggiunto Sergej Lavrov.

it.sputniknews.com

A noi invece è toccato mattarella che pensa alla dignità dei migranti

Mattarella: “E’ nostro dovere accogliere i migranti in difesa della dignità”



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -