Anziano rapinato in casa non ha paura: “Se tornano i ladri li ammazzo”

 

Una rapina in casa a Fluminimaggiore, in provincia di Carbonia-Iglesias, non ha messo paura a un anziano signore. Succede tutto la sera di sabato 17. Un pensionato di 85 anni, Virgilio Murranca, è stato affrontato da tre banditi che lo hanno immobilizzato. E’ stato rubato un fucile a pallini. Virgilio stava guardando la televisione, seduto in poltrona, quando in casa sono entrati tre banditi. Hanno cercato i soldi, ma hanno trovato poco o nulla e sono scappati con un fucile a pallini che l’anziano aveva in camera da letto. Nessuna ferita per l’anziano, che dopo essersi liberato è corso a dare l’allarme.

Come scrive su Twitter il giornalista della Stampa Nicola Pinna, (che ha scattato anche una foto all’anziano) Murranca si dice pronto per eventuali nuove visite dei rapinatori: “Se tornano li ammazzo”.“

www.today.it

ANZIANO-RAPINATO



   

 

 

2 Commenti per “Anziano rapinato in casa non ha paura: “Se tornano i ladri li ammazzo””

  1. Ha tutta la mia solidarietà,ma se davvero dovesse mettere in atto il suo proposito,la giustizia italica farebbe il suo corso e sarebbe implacabile.
    Con l’anziano,naturalmente.

  2. Be Signor Virgilio Lei ha la mia massima solidarietà e dovrei dirle che fa bene, ma vede abbiamo una certa età e solo col coltello non andiamo da nessuna parte, quindi in base a una semplice logica ci dovrebbe pensare le forze dell’ordine ma anche loro come fanno se sono entrati in Italia migliaia di clandestini il tutto grazie ai Politici di turno e con questi incapaci siamo alla frutta.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -