Slovenia: insostenibile l’arrivo di 5.000 migranti al giorno dalla Croazia

Croazia-migra

La Slovenia non può accogliere più di 1.500 migranti al giorno in arrivo dalla Croazia, una cifra di molto inferiore ai 5.000 che Zagabria avrebbe richiesto. Lo ha specificato oggi Bostjan Sefic, segretario di Stato sloveno agli Interni.

“Se dovessimo accettare 5.000 migranti, ciò significherebbe che 35.000 rimarrebbero in Slovenia nei prossimi dieci giorni”, un numero “inaccettabile”, ha aggiunto Sefic, ricordando che pure l’Austria, successivo Paese sulla ‘rotta’ dei migranti in transito, ha annunciato di poter accettare 1.500 profughi dalla Slovenia ogni ventiquattro ore.

La Slovenia ha rifiutato oggi l’ingresso sul territorio nazionale a un treno in arrivo dalla Croazia, il secondo dopo il convoglio giunto ieri, che trasportava circa 1.800 profughi.

Il premier sloveno Miro Cerar ha annunciato che intende inviare sul confine con la Croazia anche l’esercito a supporto della polizia, per gestire al meglio il flusso di immigrati che si sta facendo di nuovo molto intenso. Cerar ha chiarito che l’invio dei soldati non significa che la Slovenia si trovi in stato di emergenza, ma che il governo vuole gestire nel miglior modo possibile la crisi migratoria.

L’esercito garantirà alla polizia sostegno logistico. Lubiana, ha concluso Cerar, prenderà ulteriori provvedimenti solo nel caso dovesse adeguarsi a misure decise da altri Stati.

(ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -