Presidente della Polonia avverte: i rifugiati potrebbero portare epidemie

Il presidente polacco Andrzej Duda ha detto che il governo dovrebbe prendere misure per proteggere i suoi cittadini dai rifugiati portatori di “possibili epidemie”.

polonia-Andrzej-Duda

Duda detto ieri al canale TVN24  che il governo dovrebbe dare priorità alla sicurezza fisica e finanziaria dei polacchi, così come alla loro salute. Inoltre ha affermato che, se il governo è pronto ad accogliere i rifugiati, dovrebbe adottare misure “per garantire che i cittadini polacchi siano ben protetti contro i rischi epidemiologici”.

I commenti del presidente fanno eco alle parole di Jaroslaw Kaczynski, leader del populista partito Diritto e Giustizia di cui Duda è membro, che punta a vincere le elezioni legislative  il 25 ottobre. Kaczynski aveva parlato di “colera nelle isole greche” e “dissenteria a Vienna” ed ha espresso timori che i profughi possano “portare  tipi di parassiti che non sono pericolosi nei loro paesi, ma che potrebbero rivelarsi pericolose per le popolazioni locali” in Europa.

Kaczynski aveva anche chiesto al governo di centro del primo ministro Ewa Kopacz di precisare chiaramente come si prevede di “proteggere” i cittadini polacchi.

I commenti sono stati ovviamente criticati da leader dei partiti xenofili che non hanno perso occasione di confondere la preccupazione per la salute dei polacchi con il razzismo e l’ incitamento all’odio arrivando addirittura a parlare di nazismo “come quando i tedeschi accusavano gli ebrei di portare il tifo”.

Contrariamente alle avvertenze di Duda e Kaczynski, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) dice che non c’è alcun collegamento tra immigrazione e malattie infettive affermando “Nonostante la percezione comune di una associazione tra la migrazione e l’importazione di malattie infettive, non vi è alcuna associazione sistematica”.

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -