Siria: USA pronti a lanciare altre armi ai “ribelli”

 

L’esercito americano è pronto a lanciare con paracadute altre munizioni ai ribelli che teoricamente combattono contro i jihadisti dello Stato islamico nel Nord della Siria, dopo avere già consegnato circa 50 tonnellate di materiale bellic. Risolto il mistero dei veicoli Toyota in mano all’Isis: sono stati forniti dagli USA

“Ci saranno altri lanci, ma solo se sarà possibile provare che (le munizioni) vengono utilizzate in modo efficace contro l’Isis”, ha avuto il coraggio di dire un responsabile statunitense, ovviamente a condizione di anonimato, per non essere ridicolizzato.

“ISIS è l’esercito segreto degli Stati Uniti”

“Quanto più essi mostreranno i risultati, tante più consegne saranno effettuate. Gli aerei americani sceglieranno i loro obiettivi in funzione dei benefici sul terreno”, ha aggiunto la fonte.Il programma di consegna del materiale militare ai ribelli – che conferma il riorientamento del Pentagono dopo il sostanziale fallimento del suo piano di addestramento delle forze locali – sarà “basato sui risultati” ottenuti dai ribelli contro l’Isis, secondo il responsabile.”Abbiamo lasciato la porta aperta a più possibilità, come quella di consegnare alcune armi”, ha insistito la fonte. “Se falliranno (…), se le armi finiranno in mani sbagliate, allora i gruppi in questione saranno scartati”, ha avvertito il responsabile Usa, nella speranza che qualcuno gli creda. (con fonte afp)



   

 

 

1 Commento per “Siria: USA pronti a lanciare altre armi ai “ribelli””

  1. Questi sono pazzi furiosi e questa ne è la prova.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -