Profughi con scabbia in un hotel di Chianciano “i controlli lasciano desiderare”

 

La notizia, purtroppo non ci coglie di sorpresa- afferma Manuel Vescovi, capogruppo in Regione- poiché i controlli sanitari spesso lasciano a desiderare”.

“I casi di scabbia che hanno colpito due eritrei– prosegue Vescovi- non sono ahimè un fatto isolato e tutto ciò è certamente grave e preoccupante”. “ Con i profughi/clandestini- insiste il Consigliere- il governo Renzi sta facilitando il propagarsi di malattie infettive non solitamente presenti sul nostro territorio e ciò turba giustamente non poco l’opinione pubblica”.

“Oltretutto- insiste l’esponente leghista- non sappiamo quando queste persone abbiano effettivamente contratto la malattia e se siano stati sottoposti ad approfonditi controlli (a questo punto ne dubitiamo fortemente ndr) prima di essere stati inseriti nell’albergo di Chianciano dove erano ospitate”. “Chiediamo, dunque- conclude il rappresentante del Carroccio- ai cittadini toscani se sono d’accordo che, in casi come questo, possa essere anche prevista la messa in quarantena delle persone infettate”.

Fonte: Lega Nord Ufficio stampa

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -