Ungheria: video delle torture dell’Isis sui telefonini dei presunti “profughi”

 

 

La denuncia viene da una TV ungherese. Sui cellulari di alcuni di quelli vengono comunemente e ingenuamente definiti “profughi in fuga dalla fame e dalla guerra” sono state trovate registrazioni di video con torture, propaganda e addestramenti dell’Isis.

Il materiale è stato recuperato dalla polizia a Rotske, lungo la barriera di protezione alla frontiera con la Serbia. I telefonini sarebbero stati persi o abbandonati dai “profughi” dopo gli scontri con la polizia. Questi jihadisti o simpatizzanti sono ora in Europa, non si sa bene dove, forse anche per le nostre strade.

Le nostre Tv di regime non si degnano di darci queste notizie.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -