Albanese alla guida non rispetta le strisce, pesta un uomo e lo riduce in fin di vita

 

Un uomo di 44 anni, Roberto Cinco, è in coma farmacologico dopo essere stato brutalmente pesato da un’automobilista. La tragedia, avvenuta a Varazze (Savona), è nata da un banale litigio per il mancato rispetto delle strisce pedonali da parte del conducente dell’auto.

bergoglioA quanto racconta TgCom24 la vittima, un commerciante del posto, era appena uscito da un locale dove aveva passato la serata con moglie e figli. Mentre attraversava la strada ha rischiato di essere investito da un’auto che ha inchiodato all’ultimo momento a pochi centimetri da lui.

Cinco avrebbe così iniziato a inveire contro l’automobilista ma la reazione dell’uomo alla guida, un’albanese di 23 anni, è stata brutale. Il conducente è sceso dalla macchina, accompagnato da un uomo che viaggiava con lui: il 23enne lo ha preso a calci e pugni lasciandolo agonizzante sull’asfalto. Poi i due sono risaliti in macchina dandosi alla fuga.

Il 44enne è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ed ora è in coma farmacologico.

www.today.it



   

 

 

1 Commento per “Albanese alla guida non rispetta le strisce, pesta un uomo e lo riduce in fin di vita”

  1. Si tra Bergoglio, i Politici Italiani che dicono che sono un bene prezioso per l’Italia, ma meglio che mi fermi qui altrimenti ci potrei fare un grosso volume con questi Politici che fanno certe affermazioni ed ecco uno dei tanti risultati di delinquenza che succedono giornalmente.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -