Agenzia Irna: Al Baghdadi davvero ferito, morto Omar al-Shishani

L’agenzia iraniana Irna afferma che il califfo Abu Bakr al Baghdadi, il numero uno dell’Isis, è stato effettivamente ferito in un raid lanciato dall’aviazione iraniana al confine tra Iraq e Siria. L’agenzia ufficiale di Teheran ha pubblicato oggi anche la fotografia di un convoglio di veicoli distrutti, che sarebbe stato centrato mentre Al Baghadi e alcuni suoi importantissimi collaboratori si stavano recando a Karabla per un incontro con i comandanti dell’Isis.

Isis convoglio

La notizia dell’attacco contro la colonna di mezzi dell’Isis è arrivata ieri con un comunicato del governo iracheno, in cui non venivano tuttavia specificate le sorti del leader dello Stato islamico. Le voci dell’uccisione del Califfo Nero, poi anche del ferimento si sono poi stemperate col passare delle ore in una crescente cautela da parte di Baghdad. Secondo Teheran, invece, Abu Bakr al Baghdadi è stato ferito e sono morti quattro importanti esponenti militari dell’organizzazione jihadista, compreso Omar al-Shishani, considerato il regista del reclutamento dei foreign fighters.

(Non è la prima volta che Omar al-Shishani, exdi al Nusra,  viene dato per morto. Nel novembre 2014 fu il leader ceceno Ramzan Kadyrov ad annunciare sulla sua pagina di Instagram che al-Shishani era stato ucciso, ndr)

al-Shishani

Omar al-Shishani

Secondo le ricostruzioni diffuse dal Baghdad Information Center, in pratica il nucleo di intelligence militare a cui partecipano a Baghdad anche esponenti russi, iraniani e siriani, la colonna di veicoli è stata colpita nella provincia di Anbar, sulla base di precise informazioni che davano al Baghdadi in viaggio verso Karabla. Irna precisa che la morte dei capi militari che si muovevano con Al Baghdadi non è stata confermata. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -