Agenzia Irna: Al Baghdadi davvero ferito, morto Omar al-Shishani

L’agenzia iraniana Irna afferma che il califfo Abu Bakr al Baghdadi, il numero uno dell’Isis, è stato effettivamente ferito in un raid lanciato dall’aviazione iraniana al confine tra Iraq e Siria. L’agenzia ufficiale di Teheran ha pubblicato oggi anche la fotografia di un convoglio di veicoli distrutti, che sarebbe stato centrato mentre Al Baghadi e alcuni suoi importantissimi collaboratori si stavano recando a Karabla per un incontro con i comandanti dell’Isis.

Isis convoglio

La notizia dell’attacco contro la colonna di mezzi dell’Isis è arrivata ieri con un comunicato del governo iracheno, in cui non venivano tuttavia specificate le sorti del leader dello Stato islamico. Le voci dell’uccisione del Califfo Nero, poi anche del ferimento si sono poi stemperate col passare delle ore in una crescente cautela da parte di Baghdad. Secondo Teheran, invece, Abu Bakr al Baghdadi è stato ferito e sono morti quattro importanti esponenti militari dell’organizzazione jihadista, compreso Omar al-Shishani, considerato il regista del reclutamento dei foreign fighters.

(Non è la prima volta che Omar al-Shishani, exdi al Nusra,  viene dato per morto. Nel novembre 2014 fu il leader ceceno Ramzan Kadyrov ad annunciare sulla sua pagina di Instagram che al-Shishani era stato ucciso, ndr)

al-Shishani

Omar al-Shishani

Secondo le ricostruzioni diffuse dal Baghdad Information Center, in pratica il nucleo di intelligence militare a cui partecipano a Baghdad anche esponenti russi, iraniani e siriani, la colonna di veicoli è stata colpita nella provincia di Anbar, sulla base di precise informazioni che davano al Baghdadi in viaggio verso Karabla. Irna precisa che la morte dei capi militari che si muovevano con Al Baghdadi non è stata confermata. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -