Austria: la destra al 30,9%. + 5,1% dopo l’ondata di migranti

I socialdemocratici dell’Spo hanno vinto le elezioni comunali a Vienna con il 39,5% dei voti, ma la destra  del’Fpoe ha ottenuto il suo miglior risultato di sempre nella capitale austriaca con il 30,9%: e’ quanto emerge dai primi exit poll diffusi dai media austriaci.

strache

Per i socialdemocratici del sindaco Michael Haeupl, che governano ininterrottamente la citta’ di Vienna dal 1945, si tratterebbe di un arretramento del 4,9%, comunque molto inferiore rispetto alle previsioni catastrofistiche della vigilia.

Il Partito della liberta’ austriaco, la formazione anti-europea di Heinz Christian Strache, guadagna il 5,1%,  sull’onda dell’emergenza migranti. Solo a settembre sono transitati per l’Austria e per Vienna piu’ di 150.000 migranti provenienti dal Medio Oriente, una crisi che e’ stata cavalcata dall’Fpoe che chiedeva di chiudere le porte a questa marea umane.

Terza forza della capitale austriaca sono i Verdi, alleati dell’Spo, che ottengono l’11,5%,un punto in meno rispetto al 2010 e quindi dovrebbero formare un nuovo governo regionale con i socialdemocratici. Crollano i conservatori del Partito popolare (Ovp-cristiano-conservatore), passatri dal 14% al 9,3% mentre ottiene seggi il partito liberale Neos, che con il 6,2% supera per la prima volta la soglia di sbarramento del 5%.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -