Libia, Mogherini: la UE regala 100 milioni di euro al nuovo governo

Il capo della diplomazie Ue, Federrca Mogherini, ha espresso soddisfazione per “l’importante passo avanti” rappresentato dall’intesa raggiunta dalle delegazioni delle formazioni libiche sulla nascita di un governo di unita’ nazionale sotto egida Onu.

mogherini-velata

Il capo della diplomazia Ue ha detto di “attendersi ora che i partiti libici sostengano l’accordo che va incontro alle aspettative del popolo libico, nel cammino verso la pace e la prosperita’. L’Ue e’ pronta ad offrire un immediato e concreto sostegno politico e finanziario, pari a 100 milioni di euro, al nuovo governo”.

L’ONU sta lavorando per una Libia che abbia come unica legge la sharia?

mogherini-Ansar-al-Sharia-Libia

“L’Ue sostiene completamente questo testo finale (dell’accordo) e i nomi fatti per il governo di Unita’ Nazionale (libico), che ora hanno la responsabilita’ di formare un nuovo governo e verificare l’attuazione dell’accordo”, ha dichiarato Mogherini in un comunicato.
Ora, ha proseguito, “alla luce delle sfide in Libia non c’e’ tempo da perdere per la formazione del Governo di Unita’ Nazionale, che cosi’ potra’, con il pieno riconoscimento ed il sostegno della comunita’ internazionale, iniziare a lavorare per il bene per popolo libico”.
Mogherini ha elogiato sia “i delegati libici che hanno dimostrato senso di responsabilita’ (nelle trattative), capacita’ di guida, e spirito di consenso in un momento critico nella storia del loro Paese” che “il lavoro del rappresentante speciale Onu, Bernardino Leon”. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -