Islam, Indonesia: costretti a sposarsi per una passeggiata notturna

Un uomo ed una donna costretti d’autorità a sposarsi, semplicemente perchè sorpresi mentre passeggiavano di notte. E’ successo ieri a Purwaka, regione a Est della capitale dell’Indonesia Giacarta dove dal giugno scorso vige una legge voluta dal governatore che vieta alle coppie non sposate di vedersi dopo le 21:00 e di ‘amoreggiare’ in pubblico, come riferisce oggi la stampa araba.

nozze-indonesia

Secondo quanto riporta il quotidiano panarabo al Quds al Arabi, il portavoce del distretto di Purwaka, Hindra Fadly, che ha dato la notizia, ha fatto sapere che “un 50enne divorziato e la sua amante 46enne sono la prima coppia alla quale viene applicato il nuovo provvedimento”.

I due “sono stati colti in flagranza e sono stati obbligati a convolare a nozze con cerimonia religiosa” ha detto il portavoce, aggiungendo che “la coppia ha ammesso le sue colpe e si è detta pronta a rimediare con il matrimonio”.Lo stesso Fadly ha aggiunto che le autorità locali “hanno allontanato da un villaggio un giovane e la sua amica dopo essere stati scoperti insieme alle tre del mattino di mercoledì in una casa affittata dalla ragazza”.

Lo scorso luglio, Mulyadi aveva provato a far passare un altro provvedimento che prevede di spegnere obbligatoriamente la sera la televisione in modo da permettere ai giovani indonesiani di studiare il Corano senza distrazioni. Il capo distretto ha dichiarato che il provvedimento sul matrimonio coatto è stato sostenuto dal 90% dei residenti della regione, come riporta sempre al Quds al Arabi.  (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -