Veneto, sanzioni Russia: Zaia sfida la UE e salta l’embargo

 

ZAIA SALTA L’EMBARGO
Il Governatore Zaia sfida le sanzioni imposte dalla Ue contro la Russia: «Non baratteremo la vita della nostra gente e il futuro del Veneto con i capricci di Roma. Per le aziende agricole del mio territorio, Mosca è e resterà un mercato d’eccellenza».

E Squinzi, il presidente di Confindustria, rincara contro questa Europa: «Facciamo fatica a sentircene parte».



   

 

 

7 Commenti per “Veneto, sanzioni Russia: Zaia sfida la UE e salta l’embargo”

  1. Claudio Franza

    Sano realismo.

  2. tarcisio veschi

    Zaia sei GRANDE, CONDIVIDO……………….. basta farci prendere in giro, basta con questa europa tutta verso occidente. Basta con questa moneta del e dal NULLA dei banchieri e non dei cittadini.

  3. Carlo De Paoli

    Purché alle dichiarazioni di principio seguano gesti concreti !!!

  4. Claudio Franza

    Le sanzioni alla Russia danneggiano le nostre esportazioni. Chi ne trae vantaggio ?i

  5. parole che fa piacere FINALMENTE sentirle dire !!!!!!!!!

  6. Finalmente un POLITICO con le palle, l’UE esegue gli ordini degli americani cosi ci finiscono a distruggere prima, CONDIVIDO PIENAMENTE CON ZAIA, E DIREI CHE ANCHE ALTRI DOVREBBERO SEGUIRE L’ESEMPIO DI ZAIA PER IL BENE DEGLI ITALIANI E NON IL BENE DI ALTRI GUASTATORI DELL’ITALIA E DEGLI ITALIANI.

  7. Si vabbè… Intanto la Russia brucia e distrugge pubblicamente il cibo italiano con ausilio di ruspe proprio a San Pietroburgo. Ammiro cmq il gesto di zaia.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -