Tunisino senza biglietto prende il controllore per il collo e lo colpisce con un pugno

Reggio Emilia – E’ stato aggredito da un passeggero senza biglietto: è accaduto questa mattina intorno alle 10, in via Emilia San Pietro, nel pieno centro cittadino. Il controllore era salito su uno dei minibus che, dai parcheggi scambiatori alle porte della città porta in centro. Una volta salito ha subito beccato un passeggero sprovvisto del biglietto.

bergoglioAlla richiesta dei documenti per redigere il verbale il passeggero ha risposto di non possedere i documenti, motivo per cui il controllore ha deciso di scendere insieme al ‘portoghese’ alla prima fermata. Finché i due sono rimasti sul minibus tutto sembrava svolgersi regolarmente. Poi il mezzo si è fermato all’altezza di Porta San Pietro dove controllore e ragazzo sono scesi. A questo punto il ‘portoghese’ è diventato una furia: ha preso per il collo il giovane controllore, lo ha sbattuto contro una cabina telefonica e poi – allo scopo di assicurarsi la fuga – lo ha colpito con un pugno al volto.

Seppur tramortito il controllore ha lanciato l’allarme al 112: in pochi attimi è giunta sul posto una pattuglia dei carabinieri della stazione di corso Cairoli che raccolta la descrizione dell’aggressore ha avviato le ricerche.Il fuggitivo aveva cercato di nascondersi entrando in un bar sotto i portici di San Pietro dove i carabinieri l’hanno trovato conducendolo in caserma.

Al termine degli accertamenti l’uomo, un 35enne cittadino tunisino residente in città, è stato denunciato alla Procura reggiana per i reati di lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto a fornire le proprie generalità. Per lui ovviamente anche la multa per aver cercato di viaggiare gratis.  (LaPresse)



   

 

 

4 Commenti per “Tunisino senza biglietto prende il controllore per il collo e lo colpisce con un pugno”

  1. si tutto bene ma poi cosa faranno di lui??? A casa???

  2. ed un biglietto per rientro immediato in Tunisia no vero?

  3. Ormai per i controllori di mezzi pubblici e i capitreno occorrerebbe il porto d’armi,o almeno un taser!

  4. QUELLO CHE MI HA COLPITO “ovviamente anche la multa per aver cercato di viaggiare gratis.” MI RACCOMANDO LASCIATE CADERE LE ALTRE ACCUSE MA FATEGLI PAGARE LA MULTA.NON SO DOVE PRENDERA’ I SOLDI MA LA DEVE PAGARE!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -