Il Governo non paga gli hotel che ospitano profughi. Lega: è colpa loro

 

“È l’ennesima conferma di uno Stato straccione che non solo vanta miliardi di debiti con i propri fornitori, ma non paga neppure quegli albergatori che utilizza come centri di accoglienza.” Così Fabio Rolfi, vice capogruppo della Lega Nord, commentando la presa di posizione degli albergatori bresciani sui mancati pagamenti per gli immigrati ospitati.

“Bene ha fatto Regione Lombardia – prosegue l’esponente del Carroccio – a muoversi in questo senso, precludendo finanziamenti provenienti dalle casse regionali a coloro che hanno volontariamente deciso di lucrare sul business degli immigrati e che adesso, si stanno ritrovando a bocca asciutta.”

“Le proteste degli albergatori appaiono inutili perché la colpa di questa situazione è prima di tutto loro. Non si fossero fatti accecare dalla prospettiva di facili guadagni a spese dei contribuenti – conclude Fabio Rolfi – avrebbero facilmente compreso che è ingenuo credere alla promesse di uno Stato-Pinocchio come il nostro.”



   

 

 

2 Commenti per “Il Governo non paga gli hotel che ospitano profughi. Lega: è colpa loro”

  1. A sto punto dico solo FATTO BENE non dovrebbe dargli nemmeno un centesimo a chi vuole L…….e.

  2. BEN GLI STA, OTTIMA NOTIZIA: IMPARINO A GESTIRE I LORO AFFARI GUADAGNANDO COL SUDORE DELLA LORO FRONTE E NON SULLA PELLE DEGLI ALTRI.-

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -