Criminalità Rimini, coltellate tra bande di nordafricani per il controllo del centro

rissa2

 

Una intera notte di indagini per il personale della polizia Municipale di Rimini e i carabinieri che, dopo l’accoltellamento di lunedì pomeriggio, hanno arrestato un tunisino 27enne con l’accusa di tentato omicidio. L’inchiesta lampo, tuttavia, ha fatto emergere dei risvolti inquientanti e ha accertato la presenza di due bande di nordafricani in lotta tra loro per conquistare il cuore della città.

L’aggressione di lunedì pomeriggio in via Sigismondo, infatti, è arrivati all’indomani di un altro fatto di sangue avvenuto, sempre nel centro storico, nella notte tra sabato e domenica quando due tunisini si sono accoltellati in via Minghetti a due passi dall’arco d’Augusto. Verso le 2, i nordafricani sono accoltellati e, il ferito, è stato portato in ospedale per essere medicato.

Sul posto erano intervenuti i carabinieri e, dalle prime idiscrezioni, pare che il nordafricano abbia raccontato una storiella ai militari dell’Arma secondo la quale non sarebbe stato in grado di riconoscere l’aggressore. Ed è in questo ambito che è maturato il secondo accoltellamento di lunedì: un regolamento di conti in piena regola tra il ferito e il feritore di domenica notte.

Si arriva quindi all’ipotesi inquietante di come il centro storico di Rimini sia diventato il “ring” di bande rivali che, a suon di coltelli, si contendono il territorio per portare avanti i loro loschi affari.

riminitoday



   

 

 

1 Commento per “Criminalità Rimini, coltellate tra bande di nordafricani per il controllo del centro”

  1. Sono profughi dal loro paese-! ???
    Fin da piccolo quando vedevo gli antichi Romani con la Biga – Risse sanguinarie a non finire per la competizione di chi arrivava prima. Dicevo fra me meno male che sono passati secoli : Noi siamo Umanitari , comprensivi della altrui cultura .
    =ra gli exstracomunitari – e comunitari dellì ‘est- Ci fanno rivivere quei “Bei Tempi” dei Romani – che si aspetta a metterli dentro un circo.?. con la mazza chiodata , (coltelli li hanno già) pugnali stiletti ecc… tutte armi bianche.- Siamo noi in difetto che non accettiamo la loro cultura.!!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -