Con i ricongiungimenti familiari in Germania fino a 7 milioni di “profughi”

 

Una frontiera umana tra Germania e Repubblica Ceca. Il movimento anti-immigrati tedesco Pegida in piazza contro la decisione del governo di aprire le frontiere ai rifugiati.

La manifestazione precede la rivelazione del quotidiano Bild secondo cui il numero di richiedenti asilo in Germania nel 2015 raggiungerà quota 1,5 milioni. Il governo smentisce, ma allo stesso tempo si allinea alla posizione storica dell’Italia.

“Dobbiamo limitare l’afflusso verso l’Europa. Questa emergenza dimostra che non possiamo risolvere questo tipo di problemi a livello nazionale, questa è la globalizzazione”, dice in tv il ministro delle Finanze, Wolfgang Schäuble.

Nei documenti citati dal quotidiano tedesco si prevedono fino a 10.000 ingressi illegali al giorno nell’ultimo trimestre del 2015. Il governo di Berlino starebbe calcolando anche il potenziale impatto prodotto dai ricongiungimenti familiari: il numero delle persone accolte potrebbe salire a 7 milioni.  EURONEWS

INTANTO LA SITUAZIONE NEI CAMPI E’ QUESTA, con tensioni e risse violente

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -