Siria, Mosca: “fuggiti 600 jihadisti Isis, i raid aumenteranno”

I jet russi schierati in Siria hanno compiuto oltre 20 sortite nelle ultime 24 ore, colpendo 9 postazioni di Isis, distruggendo, tra l’altro, un posto di comando in un bunker sotterraneo, un campo di addestramento, un deposito di armi, fortificazioni e 7 mezzi militari. Il tutto, sottolinea il ministero della Difesa russo, ricorrendo a bombe intelligenti.

aerei-russi

I raid aerei russi hanno colpito piu’ di 50 obiettivi dell’Isis in quattro giorni e nelle ultime 72 ore sono stati sferrati oltre 60 attacchi. Lo riferiscono le forze armate di Mosca, aggiungendo che i bombardamenti hanno significativamente ridotto il potenziale militare jihadista Sei raid sono avvenuti venerdi’ sera e gli altri tre nelle prime ore sabato mattina.

Ai bombardamenti hanno preso parte i caccia-bombardieri Sukhoi Su-34, piu’ moderni, ed i piu’ antiquati ma sempre efficaci, Su-24M. Mosca ha sottolineato che in nessun caso non e’ stato registrata la presenza di fuoco anti-aereo.

La Russia aumentera’ i raid aerei in Siria. “Non solo i raid continueranno, ma aumenteranno”, ha comunicato poi lo Stato maggiore dell’esercito. Secondo i vertici militari russi i raid aerei stanno “seminando il panico” e “600 terroristi hanno abbandonato le loro posizioni”.

Mosca comunica poi che il suo esercito e’ pronto a coordinarsi nelle azioni militari contro i terroristi in Siria con tutti i Paesi interessati. I vertici militari di Mosca hanno inoltre riferito che, prima di cominciare a bombardare, erano stati informati dagli Usa che in quelle zone c’erano solo terroristi e quindi obiettivi da colpire. Mosca ha quindi chiesto agli Usa di interrompere i bombardamenti nelle zone della Siria che sono prese di mira dai raid dei caccia russi. Le forze armate russe hanno inoltre comunicato di aver chiesto a Washington, prima di cominciare a bombardare, di ritirare tutti gli addestratori dalle zone considerate obiettivo dei raid aerei. agi



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -