Obama: “I raid russi rafforzano ISIS”

Barack Obama attacca la politica russa sulla Siria e l’Isis. “Con Putin abbiamo parlato della necessità di una transizione politica in Siria – ha detto -. Ma sono stato chiaro: non si può riabilitare Assad”. Il presidente Usa ha poi definito la visione del presidente russo “un disastro” aggiungendo che i “raid russi rafforzano l’Isis”.

obama

Il presidente americano ha voluto sottolineare come gli eventi degli ultimi giorni non cambino di una virgola la sua strategia di abbattere il regime di Assad in Siria. “Il motivo per cui Assad è ancora al potere è perché la Russia e l’Iran sono stati disposti a sostenerlo – ha spiegato -. La coalizione di Putin è con Iran e Assad, il resto del mondo è in coalizione con noi”. E si è detto comunque certo che “Assad cadrà”.

Allo stesso tempo però ha voluto gettare acqua sul fuoco per quanto riguarda i rapporti con la Russia. “Questa non è una guerra tra Usa e Russia – ha precisato Obama -. Non è una partita a scacchi tra superpotenze e chi la vede così sbaglia”.

La commozione per la strage al college – Obama ha anche commentato quanto accaduto giovedì nel college. “Possiamo fare qualcosa per cambiare le cose, ma non posso farlo da solo. Spero di non dover tornare di nuovo qui nel mio mandato da presidente a fare le condoglianze – ha detto visibilmente scosso e commosso -. Ma, basandomi sulle mie esperienze, non posso garantirlo”. Il presidente è tornato sul tema della lobby delle armi. “Se non cambiamo quelle dinamiche politiche legate alle lobby, noi non cambiamo – ha spiegato -. In tutta onestà la questione riguarda sì in particolare i repubblicani, ma non unicamente”.

TGCOM24



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -