Oregon, strage al college: il killer ha chiesto la religione prima di sparare

 

oregon-college

- È salito ad almeno 15 morti il bilancio della sparatoria avvenuta all’Umpqua community college di Roseburg, in Oregon. Lo riportano i media locali, aggiungendo che i feriti sono 20. Il quotidiano Portland Oregonian ha riportato che i primi agenti sono arrivati sulla scena intorno alle 10.40 locali, le 19.40 in Italia, per rispondere a una chiamata che denunciava una sparatoria.

Si tratta di un college ‘gun-free’, neanche la guardia di sicurezza aveva armi, per cui nessuno ha potuto fernare l’assassino.

Chris-Harper-Mercer

MORTO L’AGGRESSORE: Chris Harper-Mercer è un afroamericano di circa 26 anni, che ora è morto.

La governatrice dell’Oregon, Kate Brown, prima di partire per la cittadina dove è avvenuta la sparatoria, ha detto: “Le mie preghiere sono per le vittime e per le loro famiglie”.

HA CHIESTO LA RELIGIONE PRIMA DI SPARARE. il killer che ha sparato all’Umpqua community college di Roseburg, in Oregon, ha chiesto alle persone di alzarsi e dichiarare la loro religione prima di aprire il fuoco. Lo ha detto una testimone di 18 anni al giornale locale News-Review.

Ai cristiani hanno sparato alla testa alla testa, mentre gli studenti che non rispondevano o si sono dichiarati di altra fede religiosa, sono stati colpiti alle gambe. Harper-Mercer’stato anche un fan della dell’IRA, l’Esercito Repubblicano Irlandese.



   

 

 

1 Commento per “Oregon, strage al college: il killer ha chiesto la religione prima di sparare”

  1. Adesso capisco perchè-soprattutto in Italia-NON è stato dato il risalto mediatico che senza alcun dubbio ci sarebbe stato se il killer fosse stato bianco e bondo!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -