Ambasciata d’Ungheria contro i media “migranti sui carri merci è una bufala”

ungheria-immigrati

 

L’ambasciata d’Ungheria in Italia smentisce la notizia – diffusa ieri dagli attivisti – secondo la quale al confine croato le autorità ungheresi avrebbero caricato migranti su carri merci, senza cibo né acqua, per trasferirli al confine austriaco.

“Le autorità ungheresi – recita una nota della sede diplomatica a Roma – smentiscono nel modo più assoluto questa falsa notizia, priva di ogni fondamento. Le Ferrovie dello Stato ungheresi (MAV) utilizzano esclusivamente carri adatti per il trasporto di persone, tecnicamente collaudate, mantenute e pulite regolarmente“.

“Bufale del genere – prosegue il testo -, purtroppo, non contribuiscono ad un’informazione corretta al servizio dei cittadini, quindi la nostra ambasciata esprime un forte richiamo verso ogni organo di stampa affinché siano verificate le fonti delle notizie prima che vi sia il rischio di divulgare storie false, e perché siano corrette al più presto le falsità già pubblicate”.(ANSA).

Ieri volontari e attivisti hanno denunciato all’ANSA “Centinaia di migranti sono stati caricati sui carri merci a Zakany, nei pressi del confine tra Ungheria e Croazia, senza acqua né cibo

Sono stati 10.046 i migranti e profughi entrati ieri in Ungheria, nuovo record per gli arrivi in un solo giorno. Come ha riferito la polizia magiara, citata dai media serbi, i migranti sono arrivati in gran parte dalla Croazia



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -