Corruzione, arrestati agenti di Equitalia e dell’Agenzia delle Entrate

 

Si offrivano di risolvere i contenziosi pendenti che i contribuenti avevano con l’Erario, in cambio di denaro. Per questo un dipendente dell’Agenzia delle Entrate di Moncalieri, un appartenente a Equitalia Nord in servizio a Torino e un commercialista che collaborava con i due, con lo studio nel capoluogo sabaudo, sono stati arrestati dalla guardia di finanza di Torino.

Sono stati accusati di corruzione, istigazione alla corruzione e rivelazione di segreti d’ufficio. Le fiamme gialle hanno inoltre eseguito 28 perquisizioni nei confronti di persone fisiche, aziende e studi professionali che, a vario titolo, hanno usufruito dei “favori” degli tre arrestati.

I due dipendenti, dell’Agenzia delle Entrate e di Equitalia, si mettevano d’accordo con i contribuenti che avevano dei contenziosi in sospeso e, dopo aver avuto promessa di un compenso, accedevano tramite il computer ai loro dati e a video risolvevano a loro favore la controversia.

Nel caso del dipendente arrestato a Moncalieri, l’Agenzia aveva già effettuato i propri controlli interni e ha già tenuto a precisare che assumerà tutti i provvedimenti contemplati dalla disciplina legale e contrattuale per casi analoghi.

“L’Agenzia delle Entrate condanna fortemente qualsiasi comportamento disonesto – ha commentato Paola Muratori, Direttore regionale -. Gli sporadici casi di illeciti intaccano purtroppo l’immagine della maggioranza dei colleghi che ogni giorno lavorano nei nostri uffici con integrità e onestà”. Proprio per questo è stato infatti già avviato il procedimento disciplinare che prevede la sospensione e il licenziamento della persona coinvolta.

Anche Equitalia, in merito alla faccenda nel quale è coinvolto un suo dipendente, depositerà la propria dichiarazione di persona offesa nel procedimento in corso e, nel pieno rispetto del lavoro degli inquirenti, metterà in campo ogni strumento di collaborazione affinché sia fatta piena luce sui fatti oggetto di indagine e sulle relative responsabilità.

torinotoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -