44 presunti profughi lavorano gratis a Settimo Torinese

 

Settimo Torinese,  a partire da lunedì, 44 richiedenti asilo ospitati nel centro di accoglienza “Fenoglio” di Settimo saranno impegnati in lavori socialmente utili. I rifugiati che hanno seguito un apposito corso di formazione effettueranno lavori di pulizia delle strade e di cura delle aree verdi.

Il comune alle porte di Torino infatti è stato il primo ad aderire a “Io sono volontar-Io in tutte le lingue del mondo”, un protocollo d’Intesa firmato con il prefetto di Torino, Paola Basilone, la Croce Rossa e la Fondazione Comunità Solidale.

“La nostra città ha una forte tradizione nel campo dell’accoglienza – ha commentato il sindaco di Settimo, Fabrizio Puppo – questo protocollo rappresenta per noi un ulteriore salto di qualità“.

In questo modo gli italiani ci perdono due volte: la prima perché pagano 35 euro al giorno per mantenere i presunti profughi; la seconda perché qualcuno toglie loro il lavoro (per il quale avrebbero dovuto essere pagati) facendolo fare ad altri, GRATIS. E’ la nuova frontiera della schiavitu’, travestita da buonismo.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -