Pentagono: Caccia cinese ha sfiorato un aereo spia americano

Un caccia di Pechino avrebbe ‘intercettato’ un aereo spia statunitense passandogli a decine di metri davanti al ‘muso’.

aereo-cinese

 

Un caccia Xian JH-7 ha incrociato la rotta di un Boeing RC-135 Rivet a circa 144 km dalle coste della penisola di Shandong nel Mar Giallo, in pieno spazio aereo internazionale.
Lo riferisce il Pentagono che si limita a definire diplomaticamente la manovra come “pericolosa”, fermandosi ad un passo dal definirla ostile.

Il portavoce del Pentagono, Peter Cook, non ha voluto fornire particolare ma ha confermato che l’incidente e’ avvenuto e che “il pilota ha riferito come l’aereo (da guerra cinese) sia’ passato davanti al suo al muso in un modo e pericoloso“.

Cook ha sottolineato che l’incidente non e’ stato cosi’ pericoloso come quello dell’agosto del 2014 quando un altro caccia cinese e’ passato ad appena 7 metri da un aereo da ricognizione delo’la Marina Usa , effettuando un tonneau (manovra acrobatica che fa compiere all’aereo un giro completo di 360 gradi rispetto all’asse orrizontale) intoprno all’aero Usa. In ogni caos si tratta dell’ennesima sfida e manifestazione di potenza militare di Pechino dopo che all’inizo del mese 5 navi da guerra, in un prima assoluta, sono penetrate nelle acque territoriali Usa (entro le 12 miglia nautiche) a largo dell’Alaska nel mare di Bering, mentre il presidente Barack Obama era nello Stato.

Nell’aprile del 2001 l’incidente peggiore: un caccia F-8 cinese si avvicino’ ad un altro aereo da ricognizione Usa, un quadriturboelica Lockheed Ep-3 Orion, fino ad entrarci in collisione e precipitare in mare. Altri due caccia cinesi costrinse l’aereo Usa, danneggiato ma ancora in grado di volare, ad atterrare sull’isola di Heinan. L’equipaggio fu trattenuto ed interrogato per giorni e l’aereo mai restituito.
(AGI) .



   

 

 

1 Commento per “Pentagono: Caccia cinese ha sfiorato un aereo spia americano”

  1. E gli Americani sono diventati come i cavalli brocchi dei nomadi che vendevano e magari il malcapitato cercava di camuffarlo per rivenderlo ma i Nomadi gli dicevano che era un cavallo conosciuto, cosi sono diventati gli Americani rompono i marroni a tutti e loro non sanno mai niente, questi ancora non anno capito che nessuno gli credono più all’infuori di qualche paese con Politici incapaci come i nostri.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -