Raul Castro regala a Bergoglio una croce fatta con i remi dei migranti

Il presidente cubano, Raul Castro, ha regalato a Papa Francesco una croce realizzata con i remi di migranti che hanno attraversato il Mediterraneo. Chi ha portato i reni fino a Cuba?

 

croce-remi-cuba

 

Il dono è stato offerto in occasione dell’incontro fra il Pontefice e il leader cubano.

Durante i colloqui, riferisce il quotidiano del partito comunista Granma, si è discusso dello stato degli ottant’anni di rapporti fra Cuba e la Santa Sede. All’incontro erano presenti anche il vice presidente cubano Miguel Diaz Canel e il ministro degli Esteri Bruno Rodriguez oltre al cardinale dell’Avana, Jaime Ortega.

La croce offerta a Papa Francesco è un’opera alta oltre due metri, realizzata dall’artista cubano Alexis Leyva Machado, noto come ‘Kcho’, ha riferito il portavoce vaticano padre Lombardi. La croce è stata esposta al Palacio de la Revolucion all’Avana, durante l’incontro fra il Papa e Raul.

croce_castro

In Vaticano vi sono già due opere di Kcho, una delle quali portata a maggio da Raul Castro quando si recò in visita presso la Santa Sede. Allora, ha ricordato padre Lombardi, si trattò di un dipinto che rappresentava una croce formata da barche di migranti nel Mediterraneo. Il Papa ha offerto in dono al leader cubano un mosaico raffigurante la Vergine de la Caridad del Cobre, patrona dell’isola.

Il dono del leader cubano è stato scelto con attenzione perché fosse gradito a Francesco. A Lampedusa il Papa celebrò messa con un calice e un pastorale realizzato con i resti di barche di migranti. Ben diversamente il presidente boliviano Evo Morales regalò al Pontefice un crocifisso formato da una falce e un martello che provocò qualche imbarazzo in Vaticano.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -