Roma: Marino fa rimuovere solo i manifesti scomodi al Pd

“E’ clamorosa la scelta con la quale Marino ha deciso di oscurare i manifesti affissi contro il ddl Cirinnà.

gay.marino

 

Si tratta di una decisione liberticida che viola le libertà di opinione e di espressione sancite dalla Costituzione italiana.
Tutti i manifesti abusivi devono essere rimossi, senza distinzioni sul loro contenuto. Non siamo in dittatura e iniziano a diventare troppi i segnali di oppressione culturale della sinistra, come ha dimostrato il clamoroso caso di censura da parte di un ufficio della Presidenza del Consiglio a Giorgia Meloni per le sue idee sull’immigrazione.

La rimozione è un fatto amministrativo e non politico, ma quella di oggi, così solerte, dimostra invece che Marino vuole colpire solo i manifesti di cui non condivide il contenuto, trasformando il governo di Roma in un’odiosa dittatura dove viene colpita ogni forma di dissenso. Il sindaco sta violando l’articolo 21 della costituzione, il Prefetto intervenga e lo sanzioni”.

E’ quanto dichiara il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -