Siria, l’amministrazione Obama minaccia uno “scontro” con la Russia

putin-obama

 

(Movisol) In una telefonata al Ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov, il Segretario di Stato americano John Kerry ha affermato che l’attività militare della Russia a sostegno del governo di Assad e contro l’ISIS potrebbe portare a uno “scontro”.

Stando al Dipartimento di Stato:

“Il segretario ha chiarito che se tali resoconti si rivelassero accurati, le azioni intraprese potrebbero aggravare il conflitto, condurre a ulteriori perdite di vite innocenti, accrescere i flussi migratori e arrischiare uno scontro con la coalizione anti-ISIL operativa in Siria”.

Il Telegraph di Londra nota il fatto che il Presidente Obama abbia incontrato il re Salman dell’Arabia Saudita il 3 settembre a Washington e che il discorso principale sia stato sulla situazione della Siria. Le due pedine dell’Impero britannico si sono incontrate, dice il Telegraph,

“per ribadire la loro richiesta che qualunque soluzione in Siria destinata a durare dovrebbe implicare la fine del regime di Assad. Ciò pone implacabilmente gli Stati Uniti e la Russia in opposizione di vedute sulla Siria”.

L’agenzia Reuters nota che si assiste a “una separazione di vedute apparentemente insanabile a livello internazione sul futuro del Presidente Baššār al-Assad” e cita un anonimo diplomatico russo in pensione, che dice:

“Le proposte delle nostre controparti per cambiare il regime a Damasco sono illegittime. Esse dicono soltanto che Assad deve andarsene – e dopo che cosa accadrebbe? Non penso che ne abbiano idea. In Iraq non c’erano terroristi; la stessa cosa vale per la Libia. Ora lo stato libico è crollato a pezzi e imperversano i terroristi”.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -