Russia: qualcuno vuole bombardare Isis in Libia senza consenso di Tobruk

La Russia e’ a conoscenza di piani per bombardare l’Isis in Libia, senza l’accordo del governo legittimo di Tobruk. Lo ha denunciato in un’intervista scritta ad AGI, il viceministro degli Esteri russo Mikhail Bogdanov, rappresentante speciale del presidente russo per il Medio Oriente e i Paesi africani.

“Vi sono ancora forze che tentano di risolvere i problemi della regione, in particolare in Libia, con metodi di forza – ha dichiarato Bogdanov – Cosi’, senza accordarsi con le autorita’ legittime a Tobruk in relazione ai parametri dell’operazione per fermare l’immigrazione clandestina, gia’ iniziano a pianificare bombardamenti contro lo Stato islamico nel Paese; di questo ci arrivano segnali e informazioni da diverse fonti”.

Pur riconoscendo che “bisogna assolutamente combattere il male del terrorismo”, il viceministro russo ha ammonito che “esiste il diritto internazionale, secondo il quale senza il consenso dello Stato (interessato) e’ inammissibile condurre qualunque operazione militare sul suo territorio, con o senza una qualsiasi scusa”.

“Per quanto ci e’ noto – ha riferito – i libici, nella figura del governo legittimo di Tobruk, non sono felicissimi, per usare un eufemismo, di tali piani. Dicono che ancora un’altra ‘crociata’ puo’ avere le conseguenze piu’ fatali per lo Stato libico e trasformare il Paese in un trampolino regionale del terrorismo internazionale”. Bogdanov ha poi ribadito il “sostegno” della Russia “agli sforzi del rappresentante speciale Onu per la Libia, Bernardino Leon, per stabilire un dialogo inter-libico, il cui risultato deve essere la formazione di un governo di unita’ nazionale”. “Speriamo che entro il 20 settembre, Leon riesca a realizzare il suo ambizioso piano di coordinazione della struttura di un governo di unita’ nazionale”, ha aggiunto. agi



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -