Venezia, detenuti vogliono l’indulto: rivolta in carcere, bruciate lenzuola

Una protesta partita alle 21 di venerdì scorso. Un agente di polizia è rimasto ferito

Papa Francesco

Papa Francesco

 

Una situazione insostenibile. Come riporta il Gazzettino, nel carcere di Santa Maggiore si sta vivendo un periodo di grande difficoltà, culminato con le agitazioni di venerdì sera. Attorno alle 20 è partita una protesta per reclamare un indulto di cui i detenuti hanno sentito parlare al telegiornale. (E’ la propaganda di Bergoglio e di Pannella, ndr)

La manifestazione era già stata presagita, ma gli agenti non si aspettavano che quella che doveva essere solo una rumorosa rimostranza si trasformasse in una vera e propria ribellione. I carcerati hanno dato fuoco a lenzuola ed indumenti, lanciato uova, frutta e latte, danneggiato i cancelli delle celle. Alcune bombole del gas in dotazione per il caffè, poi, sono state bucate, rischiando di rendere la situazione più pericolosa e dai possibili risvolti drammatici.

Nella manifestazione è rimasto ferito un agente, il segretario locale della Uil penitenziari, il dodicesimo in poco più di due mesi: è rimasto vittima di una intossicazione che gli è valsa una prognosi di cinque giorni. I poliziotti da molto tempo si stanno lamentando per la situazione invivibile e per il sotto-dimensionamento del personale, con il segretario provinciale Umberto Carraro a ribadire costantemente l’esigenza di una ristrutturazione per la sicurezza del personale.

Dal canto suo, il segretario nazionale Uil, Antonio Guadalupi, ha richiesto l’avvicendamento del direttore della casa circondariale, sostenendo l’insostenibilità di atteggiamenti non più tollerabili, con i quali i detenuti stanno prendendo il controllo del carcere. E che ha avuto come conseguenza l’aumento del numero di richieste di trasferimento temporaneo ad altre strutture da parte dei poliziotti.

veneziatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -