Vogliono sposarsi scalzi per esprimere solidarietà ai migranti

Volevano sposarsi scalzi per esprimere solidarietà ai migranti, ma non si può farlo in municipio a Bondeno, governato dalla Lega. È successo in occasione del matrimonio fra Stefano Zoboli ed Emanuela Gavioli. Lei ha spiegato il desiderio della coppia e buona parte degli invitati ha risposto positivamente. Ma poi tutti hanno dovuto tornare a infilarsi le scarpe: l’assessore Cristina Coletti, delegata a celebrare le nozze, è stata costretta a spiegare  che era opportuno mantenere il decoro del luogo.

Purtroppo, chi è preso dal furore ideologico di sinistra, non riesce a comprendere che, per ogni cosa, c’è modo e luogo.

nozze-scalzi

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Vogliono sposarsi scalzi per esprimere solidarietà ai migranti”

  1. A questi mi sa che gli P……o i P…..I, per mettersi in mostra tra non molto si faranno rompere anche le orecchie.

  2. Della serie Dio li fa poi li accoppia…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -