In Germania da decenni, molti turchi non parlano tedesco. Appello della Merkel

turchi

 

La Germania ha scoperto che moltissimi turchi, soprattutto donne, arrivate magari da decenni, parlavano a mala pena poche parole di tedesco. La Merkel fa quindi un appello profughe

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha rivolto stamattina un vibrante appello alle donne rifugiate in Germania affinché imparino il tedesco e non restino isolate all’interno della loro comunità d’origine. “Spesso le donne hanno vissuto momenti terribili e sono traumatizzate quando arrivano da noi”, ha detto Merkel nel suo intervento settimanale via radio. “Noi cerchiamo ovviamente di dare loro la possibilità di superare questi trami ma, parallelamente, non posso che consigliare a queste donne: cercate di imparare la nostra lingua!”.

Quest’anno la Germania si prepara ad accogliere 800.000 richiedenti asilo, un record. Dall’inizio dell’anno sono già stati registrati 450.000 nuovi rifugiati.”Coloro che parleranno tedesco potranno davvero riuscire ad integrarsi nella nostra società”, ha spiegato ancora la leader cristianodemocratica, suggerendo alle donne di imparare il tedesco assieme ai loro bambini. Ma soprattutto Merkel le ha invitate “a cercare contatti e a non isolarsi, a non rinchiudersi nella comunità loro vicina e a lavorare”.Negli anni 2000 la Germania ha scoperto che moltissimi turchi, soprattutto donne, arrivate magari da decenni, parlavano a mala pena poche parole di tedesco.(fonte afp)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -