ONU: in Congo 409 violazioni dei diritti umani in un mese

lra-congo-uganda

Nel solo mese di agosto nella Repubblica democratica del Congo si sono registrate 409 violazioni dei diritti umani. A renderlo noto e’ l’Ufficio congiunto della Nazioni unite e dei diritti dell’uomo (Bcnudh), che ha pubblicato oggi un rapporto. Secondo questo rapporto le provincie piu’ colpite dell’Rdc sono quella Orientale, con 152 violazioni, il Nord Kivu, con 149, e il sud Kivu, con 21.

“Durante il mese di agosto gli agenti demaniali sono stati responsabili di 216 violazioni che hanno colpito 330 persone – si legge nel rapporto -. I militari delle Forze armate (Fardc) si sono resi responsabili di 93 violazioni che hanno fatto 168 vittime”. Il rapporto, inoltre specifica che gli agenti della Polizia nazionale sono stati responsabile di 90 violazione con 126 persone coinvolte.

congo-uganda

I combattenti dei vari gruppi armati, presenti sul territorio dell’Rdc, sono stati responsabili di 193 violazioni con 413 vittime. Tra questi i combattenti dell’Armata di resistenza del Signore (Lra, gruppo ribelle ugandese) sono stati i principali attori delle violazioni dei diritti umani documentate dal Bcnudh, seguiti dai ribelli del Fronte di resistenza patriottico dell’Ituri. (AGI)

————————-

Noi invece abbiamo abolito anche il servizio militare e, in caso di necessità,  i nostri giovani non sarebbero capaci neanche di un minimo di autodifesa. I modelli proposti  sono questi, mentre apriamo le porte al mondo intero…

moda-uomo1

MUTANDE-uomo

 



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -