Egitto, servizio taxi per sole donne contro le molestie sessuali

 

Guidano vetture con logo rosa, vestono uniformi rosa, anche lo smalto sulle unghie è rosa: sono le conducenti di Pink Taxi, un servizio lanciato da un’imprenditrice egiziana e riservato esclusivamente alle donne.

L’idea è rivoluzionaria in un Paese come l’Egitto, dove le molestie sessuali sono aumentate al punto da divenire un gigantesco problema sociale.

“Ogni idea innovativa (???) trae ispirazione dai bisogni della società – spiega la direttrice dell’agenzia, Reem Fawzy – In Egitto, abbiamo bisogno di un servizio di trasporti davvero sicuro per le egiziane. E non soltanto per le egiziane, ma anche per le donne straniere, le donne arabe, insomma le donne in generale”.

Secondo un rapporto del gruppo Harassmap, diffuso a dicembre dell’anno scorso, più del 95% delle donne del Cairo ha subito molestie sessuali, anche in pieno giorno, e spesso sui mezzi di trasporto pubblico o sui taxi guidati da uomini.

Per accedere al servizio di Pink Taxi, le passeggere devono prima registrarsi inviando una copia della loro carta di identità. Solo allora, ricevono l’indirizzo del punto di raccolta.

Un sistema che tutela anche le conducenti, come Mervat al-Badry: “E’ più intimo e sicuro. La cliente non ha motivo di stare in ansia, come lo sarebbe con un uomo al volante. Anche se le capita di prendere il taxi la sera tardi, sa che davanti c‘è una donna come lei, e questo le dà fiducia”.

“E’ un’idea nuova che mi piace molto – afferma una cliente – è la dimostrazione che le donne iniziano a pensare in modo autonomo. Sono certa che la società egiziana tenderà a osteggiare questa iniziativa, come fa con tutte le idee innovative, ma si abituerà un poco alla volta. E credo proprio che il Pink Taxi avrà successo”.

L’estate scorsa, in Egitto è entrata in vigore una legge che sanziona le molestie sessuali con pene detentive fino a sei mesi. Ma finora non è bastata a scoraggiare questi comportamenti. euronews



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -