Juncker: le quote di migranti da distribuire sono obbligatorie per gli Stati membri

 

Altri 120.000, da aggiungere ai 40.000 di maggio. Questo il numero di rifugiati oggi in Italia, Grecia e Ungheria, da distribuire obbligatoriamente tra gli Stati membri. Nessun muro risolverà il problema. Intervenuto nel primo discorso sullo stato dell’Unione del suo mandato, Jean Claude Juncker ha ribadito davanti al Parlamento europeo la linea di azione della Commissione sull’emergenza rifugiati.

“160.000. E’questo il numero con il quale l’Europa deve confrontarsi. E mi auguro davvero che stavolta siano tutti d’accordo. Non c‘é più tempo per retoriche e parole, adesso c‘è soltanto bisogno di agire”. Le parole di Juncker hanno diviso l’aula di Strasburgo, dove siedono diversi eurodeputati contrari alla linea della Commissione sulle migrazioni.

La UE si conferma essere una dittatura ed è inutile spendere miliardi per la propaganda  ”Young factor”: banchieri e squali della finanza fanno propaganda UE ai ragazzini

BreitBart: Bruxelles Spende Miliardi di Euro all’Anno per la Propaganda dell’UE

Ne abbiamo parlato con Giovanni Grevi del Think tank Fride (fondato da Diego Hidalgo, che è lo stesso fondatore del famigerato Club di Roma, ndr): “Credo che la Commissione avrà davvero giorni difficili. Molte delle elezioni in diversi Paesi europei hanno portato al governo partiti euroscettici, o comunque li hanno visti salire negli indici di gradimento. Dalla Danimarca alla Svezia, passando per il Front National in Francia. Abbiamo lo stesso dibattito anche in Italia, così come nel Regno Unito. Sarà molto difficile che questa proposta passi così com‘è”, dice Juncker

Sulla fermezza della Commissione a procedere non ci sono dubbi. Dalla presentazione dell’agenda sulle migrazioni di maggio ad oggi, l’esecutivo non soltanto ha confermato il suo approccio, ma lo ha rafforzato. euronews



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -