“Immorale l’aumento delle disuguaglianze”. Olivier Blanchard lascia il FMI

“Ci sono buona probabilità che siamo entrati in un periodo di bassa crescita della produttività e di una domanda strutturalmente debole, che richiederà tassi di interesse molto bassi. E bassa crescita combinata con un aumento delle disuguaglianza non è solo inaccettabile moralmente, ma estremamente pericoloso politicamente“. Così scrive in un articolo pubblicato sulla rivista del Fmi, Olivier Blanchard, capo economista uscente dell’istituto di Washington.

Olivier Blanchard

Nel tentativo di fare un resoconto dei sette anni passati presso l’Fmi, Blanchard sottolinea inoltre che “stiamo assistendo sul fronte delle politiche economiche ad uno spostamento delle forze dal mercato verso i governi. Questo tuttavia sta avvenendo con molto scetticismo circa l’efficienza di intervento del governi” afferma Blanchard, aggiungendo inoltre che “Alcune proposte che sarebbero state considerate anatema in passato sono invece ora avanzate da economisti ‘seri’. Per esempio, il finanziamento monetario del deficit fiscale”. (WSI)

Il successore di Olivier Blanchard sarà il docente di Economia alla Berkley University Maurice Obstfeld. Il professore, attualmente in congedo dall’ateneo californiano in quanto membro del Consiglio dei consulenti economici del presidente americano Barack Obama, inizierà a lavorare per l’istituto di Washington il prossimo 8 settembre.

Era stato scelto lo scorso luglio dal direttore generale Christine Lagarde. “Il suo eccellente curriculum accademico e la sua ampia esperienza internazionale lo rende perfetto per garantire al Fmi una leaderhip intellettuale, in questo momento storico importante”, aveva detto Lagarde alla nomina.

Obstfeld, professore di economia della University of California, Berkeley ed ex numero uno del dipartimento di economia, ha ottenuto un Ph.D in economia al Mit nel 1979 dopo la laurea alla University of Pennsylvania e un master alla Cambridge University. E’ professore a Berkeley dal 1989, dopo incarichi alla Columbia e alla University of Pennsylvania. E’ stato anche visiting professor ad Harvar dal 1989 al 1991. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -