Romania e Moldova: No a quote obbligatorie immigrati

Durante il Consiglio Europeo, il premier Victor Ponta ha detto no alle quote obbligatorie di immigrati ed ha annunciato che la Romania è in grado di ospitare 178o rifugiati perchè un numero elevato di stranieri mina la stabilità del Paese.

Victor-Ponta

 

I capo del parlamento di Romania e Moldova dicono che non voglio nessun immigrato africano per le strade di Bucarest perché viaggiando a Budapest hanno visto di persona  il loro comportamento definito “pericoloso e squallido.”

Nei giorni scorsi anche il Presidente della Corte Costituzionale ha dichiarato: “La mia risposta è categoricamente no. La Romania dovrebbe rifiutare di ricevere i migranti nel suo territorio. Non è il nostro gioco, non è un nostro problema, non siamo il magnete per queste persone, da un lato.

Al contrario, se qualcuno pensa di ospitare un certo numero di migliaia di cittadini che vengono dalla Siria, Libia, Nord Africa, posso dirgli che non è semplicemente una questione di alloggio. Una volta accettati nel tuo territorio deve fornire l’istruzione, l’apprendimento della lingua rumena, la salute, la salvaguardia della cultura e dei costumi.

La Romania ha avvertito l’Europa o alcuni paesi dell’UE, quando hanno attaccato Libia. La Romania ha detto nelle piu’ alte sedi: non distruggere la dittatura in Libia, perché il contrario sarebbe il caos. La lezione che ha avuto oggi l’Europa è la lezione della sua follia.”



   

 

 

1 Commento per “Romania e Moldova: No a quote obbligatorie immigrati”

  1. E come non essere d’accordo con tali dichiarazioni? Sono dettate dalla “ragionevolezza” e dal “Buon senso”, senza pararsi dietro falsità ideologiche, buonismo scellerati e “a mo’ di continuo spot elettorale”, esattamente cio’ che avviene invece in Italia. Qualsiasi Governo che tenga in giusta considerazione “la sicurezza” del proprio popolo e della propria terra agisce in questo modo. Per parte mia un plauso soprattutto all’Ungheria e atutti i paesi che si dissociano dallo scempio Italiano e di parte dell’Europa.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -