Mons. Perego: possiamo ospitare fino a 100.000 profughi nelle parrocchie

“Le parrocchie sono circa 27.000 e l’appello del Papa potrà allargare questa rete di solidarietà e accoglienza. I profughi ospitati sono al momento circa 15.000, ovviamente con un turn over per coloro che vengono ospitati e poi riprendono il cammino verso altri Paesi e altre comunità o per i ricongiungimenti familiari”.

Perego

Così Monsignor Gian Carlo Perego, direttore generale della fondazione Migrantes, intervenuto a Effetto Giorno, su Radio24.

“Sono molte già le parrocchie che ospitano profughi, anche a seguito di alcuni appelli di vescovi come quelli di Torino, Milano, Brescia e del sud. Abbiamo parrocchie da Siracusa, fino al bresciano. Partiamo dal fatto che il Papa chiede che ogni parrocchia, istituto religioso o santuario possa ospitare una famiglia, quindi 3 o 4 persone. Se sono 27.000 le parrocchie, la capacità, rispondendo a questo appello, potrebbe essere di 100.000 persone. Una cosa che è possibile se pensiamo che ad esempio, dopo la prima guerra mondiale le nostre parrocchie sono arrivate ad ospitare fino a mezzo milione di profughi in arrivo dal Friuli, dal Veneto, dal Trentino. La rete può essere veramente capace. Se poi pensiamo all’Europa, le parrocchie sono circa 100.000 e quindi la capacità potrebbe allargarsi fino a 400.000 persone”.



   

 

 

1 Commento per “Mons. Perego: possiamo ospitare fino a 100.000 profughi nelle parrocchie”

  1. Vorrà dire che dare fuoco alle chiese, sarà definita dai più sopravvivenza Nazionale, quindi lecita.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -