Boko Haram: da giugno sono oltre 800mila gli sfollati in Nigeria

I miliziani di Boko Haram hanno attaccato a cavallo i villaggi di Kolori e Baana Imam, nella Nigeria nordorientale, uccidendo 26 persone. I fatti risalgono a lunedi’ scorso. I feriti sono 12. L’aviazione niogeriana ha risposto bombardando la foresta di Sambisa, distruggendo alcune postazioni di Boko Haram nei pressi di Ngoshe e Pulka.

Secondo fonti locali, nei due giorni precedenti, sabato e domenica.  i militanti avrebbero ucciso 80 persone: 68 nel villaggio di Baanu venerdi’ sera, 11 in altre localita’ vicine tra sabato e domenica. “Gli assalitori sono arrivati a cavallo e hanno iniziato a sparare all’impazzata” ha raccontato uno degli abitanti di Baanu. Gli abitanti del villaggio hanno trovato rifugio nei boschi , quando sono tornati nel villaggio il giorno dopo hanno trovato i morti ammassati nelle strade. Negli ultimi 6 anni Boko Haram ha ucciso circa 20.000 persone.

L’inasprimento delle violenze perpetrate dagli estremisti di Boko Haram ha costretto da giugno almeno 800mila nigeriani del Nord-Est della nazione a lasciare le proprie case. La stima e’ fornita da diverse organizzazioni umanitarie presenti in una delle zone piu’ remote del Paese piu’ popoloso del continente.

Dal 2009, ovvero da quando l’azione di Boko Haram si e’ trasformata in guerra aperta al governo centrale, sono piu’ di 2,1 milioni gli sfollati nigeriani, secondo L’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni. “Siamo di fronte a una massiccia emergenza umanitaria regionale, con un costo umanitario tra i piu’ elevati al mondo”, afferma il portavoce della Croce Rossa, Aurelie Lachant, secondo la quale “i civili continuano a essere le vittime principali del conflitto, con centinaia di migliaia di persone che non ricevono alcuna assistenza o aiuto”.

Il 90% degli sfollati nigeriani sono ospiti di altre famiglie, mentre il resto si trova in campi per rifugiati “che non riescono a garantire cibo, acqua e medicinali per tutti”, spiega Ghada Hatim, responsabile della missione di Medicins Sans Frontiers in Nigeria. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -