Rissa tra africani mentre si gira il documentario sull’integrazione

Rissa tra comparse: botte da orbi sul set di Gullotta

 

ARIANO IRPINO – Rissa tra comparse sul set del film di Giovanni Prisco, “Oggi è il giorno di festa”, interpretato da Leo Gullotta.

A darsele di santa ragione, sotto gli occhi increduli degli attori, due giovani stranieri arrivati nella villa comunale di Ariano per girare un corto ispirato al dramma delle carceri e al tema dell’integrazione.

Un primo scontro verbale nato da futili motivi, poi i due sono venuti alle mani arrivando a colpirsi con alcune bottiglie di vetro.

Ad avere la peggio un ventenne del Gambia medicato con ben cento punti di sutura. L’aggressore un nigeriano di 29 anni, anch’egli ferito e medicato, è stato denunciato a piede libero per lesioni personali, volontarie e aggravate.

Entrambi dopo le cure prestate dai sanitari, sono stati accompagnati negli uffici del Commissariato. (Da AvellinoToday)

today.it



   

 

 

3 Commenti per “Rissa tra africani mentre si gira il documentario sull’integrazione”

  1. mooolto ben integrati!

  2. “Portatori di sapere e conoscenza;il loro stile di vita sarà molto presto lo stile di vita di molti di noi”;meraviglioso!

  3. Ma la signora Boldrini, Renzi, Alfano se li fanno i conti di quanto ci costano e che vanno a gravare sulla sanità ,ecco dove vanno anche i soldi degli Italiani e la sanità sempre tagli ma andate a f. tutti.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -