Evadono e svaligiano sei auto: condannati (di nuovo) ai domiciliari

 

Doveva essere ai domiciliari, a casa sua, in attesa del processo. Doveva. Invece, in compagnia del solito complice, se ne andava in giro per Desio a distruggere e svaligiare tutte le auto parcheggiate sulla “sua” strada.

Evidentemente, non avevano capito la lezione, un cittadino romeno e un giovane italiano, residente a Cesano Maderno, fermati la scorsa sera dai carabinieri di Desio in flagranza del reato di furto.

I militari, avvisati da un residente che aveva visto la coppia aggirarsi furtivamente attorno ad alcune auto, hanno trovato i due appoggiati alla carrozzeria di una Fiat Punto. Non è servito molto tempo ai militari per scoprire che il romeno e l’italiano avevano appena sfondato e svaligiato sei auto.

Ingente il bottino: navigatori, ipad, ipod ed occhiali da sole. Immediatamente, i carabinieri hanno riconosciuto i due autori del furto: erano gli stessi uomini che soltanto pochi giorni prima erano stati fermati dopo un furto in una casa in Brianza.

In quel caso, i ladri – con i proprietari all’interno dell’abitazione – avevano portato via un bancomat, alcuni indumenti e una bici da corsa. La refurtiva era stata poi trovata a casa dell’italiano e i due erano stati fermati: il romeno ai domiciliari perché indiziato del delitto di ricettazione e il secondo denunciato per ricettazione.

La misura restrittiva, chiaramente, non è servita per impedire ai due di delinquere ancora. Dopo l’ennesimo colpo, però, la coppia è stata nuovamente posta ai domiciliari dai carabinieri: spetterà ora al giudice decidere se costringerli al carcere. (Da MonzaToday)



   

 

 

2 Commenti per “Evadono e svaligiano sei auto: condannati (di nuovo) ai domiciliari”

  1. ma quale carcere! Quando mai

  2. E che ca22o ci serve ancora aspettare di decidere, che aspettate a buttarli in carcere, che fanno magari qualche rapina in qualche casa e ci scappi anche il morto, ma sto paese sta andando in mezzo alle F….E.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -