Sorpreso a rubare viene accerchiato e invoca i Cc. Nomade salvo, ma in manette

Una notte davvero sfortunata per un ladro nel Modenese costretto a invocare niente di meno che il soccorso dei carabinieri. L’altra notte il rapinatore, con due complici, tutti e tre nomadi slavi, ha tentato un furto nella villetta di un ristoratore di Gorghetto, cercando di introdursi nell’abitazione con delle mazze. Il colpo però è fallito e l’uomo, costretto a rifugiarsi in terrazza, vedendosi circondato dalla vittima e dai suoi vicini, ha iniziato a gridare a gran voce: “Chiamate i carabinieri”. I militari sono giunti per portarlo via in manette: l’uomo era finalmente in salvo, ma privo della libertà.

I tre, provenienti da un vicino campo rom, intorno alle due di notte hanno provato a entrare nell’abitazione di un ristoratore: non avevano previsto, però, le inferriate che li hanno bloccati in terrazza. Il rumore da loro provocato, però, ha svegliato il padrone di casa e i suoi vicini e così, mentre due riuscivano a fuggire, il terzo si è ritrovato circondato da cittadini infuriati.

Allora lo sfortunato ladro prima ha cercato di salvarsi lanciando delle bottiglie sulla folla assiepata sotto il balcone, poi ha iniziato a invocare l’aiuto dei carabinieri. I militari sono giunti sul posto, lo hanno invitato a scendere dalla terrazza e lo hanno ammanettato. Con i ferri ai polsi, il rapinatore si sentiva decisamente più al sicuro.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -