Permessi di soggiorno cari? Noi ticket e certificati li paghiamo!

 

L’eurodeputato della Lega Nord contro la sentenza della Corte Ue: “Dilaga un buonismo ottuso verso gli extracomunitari e un’intolleranza verso gli italiani”.

Bruxelles 2 settembre 2015 – “C’è una giurisprudenza europea e internazionale che sta dilagando verso un buonismo ottuso nei confronti degli extracomunitari e un’intolleranza verso i cittadini del nostro Paese”.

Lorenzo Fontana commenta così la sentenza della Corte Ue che condanna l’Italia per i permessi di soggiorno a suo dire troppo cari: “Sentenza che segue quella di ieri della Corte internazionale dei diritti Umani di Strasburgo sul risarcimento ai clandestini detenuti irregolarmente. Sono due istituzioni diverse e decisioni separate, certo, ma noto appunto una deriva terzomondista della giurisprudenza internazionale, forse poco attenta alla gestione razionale dell’immigrazione”.

La sentenza della Corte Ue, in particolare, “è iniqua. Gli italiani i vari certificati li pagano e anche caro, perché il costo dei permessi di soggiorno dovrebbe diminuire?”.



   

 

 

1 Commento per “Permessi di soggiorno cari? Noi ticket e certificati li paghiamo!”

  1. Questa farsa tragica prosegue e va sempre peggio;agli extracomunitari sempre più diritti e sempre meno doveri,agli italiani sempre più doveri e sempre meno diritti!
    Quando finirà?

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -