Permessi di soggiorno cari? Noi ticket e certificati li paghiamo!

 

L’eurodeputato della Lega Nord contro la sentenza della Corte Ue: “Dilaga un buonismo ottuso verso gli extracomunitari e un’intolleranza verso gli italiani”.

Bruxelles 2 settembre 2015 – “C’è una giurisprudenza europea e internazionale che sta dilagando verso un buonismo ottuso nei confronti degli extracomunitari e un’intolleranza verso i cittadini del nostro Paese”.

Lorenzo Fontana commenta così la sentenza della Corte Ue che condanna l’Italia per i permessi di soggiorno a suo dire troppo cari: “Sentenza che segue quella di ieri della Corte internazionale dei diritti Umani di Strasburgo sul risarcimento ai clandestini detenuti irregolarmente. Sono due istituzioni diverse e decisioni separate, certo, ma noto appunto una deriva terzomondista della giurisprudenza internazionale, forse poco attenta alla gestione razionale dell’immigrazione”.

La sentenza della Corte Ue, in particolare, “è iniqua. Gli italiani i vari certificati li pagano e anche caro, perché il costo dei permessi di soggiorno dovrebbe diminuire?”.



   

 

 

1 Commento per “Permessi di soggiorno cari? Noi ticket e certificati li paghiamo!”

  1. Questa farsa tragica prosegue e va sempre peggio;agli extracomunitari sempre più diritti e sempre meno doveri,agli italiani sempre più doveri e sempre meno diritti!
    Quando finirà?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -