Arcivescovo di Torino: le famiglie accolgano i profughi nelle loro case

Nosiglia

 

Un appello alle famiglie torinesi perché accolgano un rifugiato nelle loro case e alle Unità Pastorali perché individuino parrocchie, case di riposo, istituti ecclesiali, in grado di accoglierne cinque: lo ha detto l’arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia.

Si tratterebbe di un’ospitalità non solo notturna – spiega in una lettera – “ma completa per alcuni mesi, in base alle necessità e alle indicazioni che le Istituzioni pubbliche potranno fornirci”.

Cattocomunismo in crisi: il Pd perde milioni di elettori e il papa milioni di fedeli

Il cardinale Parolin – Sull’immigrazione “le polemiche non servono a risolvere i problemi, anzi acuiscono le difficoltà e inaspriscono gli animi. Cerchiamo di superarle e di fare ognuno un esame di coscienza, anche la Chiesa”, ma “serve una risposta comune”.

Lo ha detto il segretario di Stato Vaticano, card. Pietro Parolin. “Vorrei uscire dalle condanne e dalle colpevolizzazioni – ha aggiunto – e lanciare invece un appello affinché tutti facciano il proprio dovere, ognuno secondo i propri livelli di responsabilità.”



   

 

 

5 Commenti per “Arcivescovo di Torino: le famiglie accolgano i profughi nelle loro case”

  1. Ma perché non li accogliete voi nelle vostre lussuose case, nei vostri palazzi, case, chiese o conventi o nel Vaticano che l’altro giorno ce ne era uno che chiedeva asilo e lo avete cacciato via dal Vaticano, ci hanno anche provato nei paesi di origine di questa gentaglia ma vi hanno ammazzato Preti, Frati, Monache e adesso volere fare ammazzare anche a noi, inoltre perché non pensate per i vostri Pedofili , mentre di mettere sempre il becco su gli altri, voi predicate bene e razzolate male.

  2. Inconcepibile;solo dei dementi all’ultimo stadio potrebbero seguire il suo consiglio;chiunque-per qualunque motivo-faccia una cosa simile esporrebbe se stesso e i suoi familiari a rischi gravissimi e di ogni genere;qui siamo alla follia più scatenata e incontrollabile!

  3. Come si può far parlare ,dando pubblicità, ad un simile ebete sepolcro imbiancato falso ed in malafede…questa gentaglia deve essere da parte sono solo capaci di fare grandi danni….

  4. Sanità Italiana, pensare che se l’ospedale fosse intervenuto in tempo no si aggravava cosi, ma non vi preoccupate che appena si risolve tutto lo faro scrivere in caratteri cubitali l’accaduto sui quotidiani perche è inconcepibile non curare un essere umano che e caduto accidentalmente nel territorio Italiano e non curarlo solo perche non ha diritto alla sanita perche la Romania fa parte della comunità europea, se fosse stato un extracomunitario non cerano problemi

  5. Però; fate l’assicurazione con le pompe funebri.!!!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -