Nigeriano cerca accoglienza in Vaticano: respinto e restituito all’Italia

Un caso passato quasi inosservato ma che è destinato a far discutere. Un ragazzo nigeriano ha tentato di essere accolto nella basilica di Santa Maria Maggiore, area extraterritoriale ma appartenente alla Santa Sede. Lunedì mattina il giovane nigeriano si è presentato per essere accolto, probabilmente avendo ancora nelle orecchie le parole di Papa Francesco e di monsignor Galantino, ma è stato bloccato da un agente della gendarmeria vaticana.

Tutto è cominciato nei bagni ai quali si accede dall’interno della basilica, il gendarme ha notato il viavai del nigeriano, l’ha bloccato e invitato ad uscire. L’immigrato erano un po’ di giorni che aveva preso alla lettera Bergoglio e Galantino, utilizzando Santa Maria Maggiore come sua residenza: bagni compresi. Ma la sua presenza dava fastidio ai turisti e quindi è scattato l’allontanamento.

Ad un certo punto, durante lo ‘scontro verbale’ con i gendarmi, lo straniero dalle parole è passato ai fatti, mentre i fedeli si allontanavano impauriti, così i gendarmi di Bergoglio hanno avvertito gli alpini del Settimo reggimento di presidio sulla piazza nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, invitandoli a ‘riprendersi il nigeriano’.

“Correte, c’è un immigrato che ha aggredito un agente della gendarmeria”. Due militari italiani hanno immobilizzato il nigeriano, con precedenti per stupro ma comunque in Italia. Poi è intervenuta la polizia che ha accompagnato l’uomo in commissariato. “Quel tipo come tanti altri disperati d’abitudine va al bagno nel cortile interno da cui si accede dalla navata destra della Basilica – racconta un usciere –. Il problema è un altro: a mezzogiorno era di nuovo qui, l’ho visto uscire dalla basilica”.

Come da copione, dopo l’identificazione, il nigeriano è tornato libero: ma in Italia, non in Vaticano.

fonte www.mafia-capitale.it



   

 

 

3 Commenti per “Nigeriano cerca accoglienza in Vaticano: respinto e restituito all’Italia”

  1. È’ quel fenomeno di Monsignor Galantino non ha nulla da dire su questo simpatico caso?

  2. Fatelo sapere alla Signora Boldrini, ma io parlo per me lo so da tantissimi anni che il Vaticano parlano bene e razzolano male, poi specialmente questo Bergoglio non mi ispira x nulla, gli ultimi Papi che ho apprezzato sono Roncalli Wojtyła e Ratzinger, con Bergoglio siamo alla frutta.

  3. caro bergoglio tu 6 come i nostri politici,predichi bene e razzoli male,dove sono finite le tue parole:siamo tutti fratelli.tu dici fratelli degli altri non miei,6 tu che devi imparare la vera carita,grazie anche a te l’italia e diventata il bidone della spazzatura dell’iìuniverso,perche non te li prendi in vaticano ste scimmie,in modo tale da aprire un zoo

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -