Aggrediscono cliente e titolare di bar, vetri in frantumi: 4 tunisini arrestati

Quattro cittadini tunisini sono stati arrestati dalla polizia a Nardo’ (Le), dove nella notte si sono resi protagonisti di una violenta aggressione ad un giovane del posto e al titolare di un bar dove avevano trascorso la serata.

Dopo aver consumato l’ennesima bevanda alcolica, gli stranieri hanno cominciato a litigare tra di loro ed hanno aggredito un giovane avventore, colpito al volto da una sedia. Stessa sorte subiva per il proprietario del bar, che comunque e’ riuscito a chiudere la porta dell’esercio commerciale, lasciando all’esterno i quattro che hanno cosi’ mandato in frantumi il vetro della porta.

Provvidenziale l’intervento della pattuglia della Polizia, che ha cosi’ arrestato i quattro tunisini con le accuse di lesioni gravi e danneggiamento aggravato in concorso tra loro. Gli stranieri erano tutti muniti di Permesso di Soggiorno e domiciliati a Nardo’ dove normalmente prestano lavoro in ambito agricolo. Mentre i tunisini hanno riportato lesioni alle mani, guaribili dai cinque ai sette giorni, il 24enne neretino ha riportato la frattura del setto nasale ed escoriazioni multiple con prognosi di 25 giorni.(AGI)



   

 

 

1 Commento per “Aggrediscono cliente e titolare di bar, vetri in frantumi: 4 tunisini arrestati”

  1. Razzisti sia il gestore del bar che l’avventore;il primo non avrebbe mai dovuto offendere i”migranti”cacciandoli dal locale,mentre il secondo ha semplicemente avuto la disattenzione di sbattere la faccia contro una sedia gentilmente messa a sua disposizione dai”migranti”,e avrebbe dovuto ringraziarli di cotanta premura!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -