Centrafrica, violenza sessuale: corte militare processera’ i caschi blu ONU

onu-CASCHI-BLU

 

Una corte militare di Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo) processera’ a breve i tre ‘caschi blu’ congolesi accusati di violenza sessuale in Centrafrica. Lo ha annunciato il ministro della Giustizia Alexis Thambwe Mwamba.

L’episodio a cui si fa riferimento – l’ultimo di una serie che ha coinvolto uomini sia della Missione delle Nazioni Unite in Centrafrica (Minusca) sia della forza militare francese Sangaris – sarebbe avvenuto nella citta’ di Bambari, a nord-est della capitale Bangui. Salgono dunque a 12 – scrive l’agenzia Misna – i casi di ‘caschi blu’ accusati di abusi in Centrafrica, tutti emersi negli ultimi mesi.

La gravita’ della situazione aveva portato il generale Babacar Gaye, comandante della Minusca a dimettersi il 12 agosto scorso. Nei giorni successivi, lo stesso Ban Ki-moon aveva fatto appello, rivolgendosi ai comandanti delle forze di peacekeeping, a un approccio di ‘tolleranza zero’ nei confronti di questi reati.(AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -