Video – L’Aquila: contestazioni, uova e sampietrini contro Renzi, interviene la Polizia

 

A L’Aquila Renzi ha invece dovuto fare un cambio di programma per motivi di sicurezza: il primo appuntamento che si sarebbe dovuto tenere al ristrutturato palazzo Fibbioni, nuova sede della municipalita’ aquilana, e’ stato spostato presso la sede del Gran Sasso Science Institute, alla Villa Comunale. In questo luogo, il premier avrebbe dovuto avere un secondo ed ultimo appuntamento con i sindacati e con le associazioni di categoria in particolare quelle imprenditoriali. Una decisione scaturita per le contestazioni contro il premier: “L’Aquila libera, mai la mafia, non la vogliamo”.

Cosi’ un gruppo di manifestanti sta scandendo slogan, accompagnati da striscioni di protesta, nell’attesa dell’arrivo in citta’ del premier. Ad inscenare la protesta, in particolare, sono i comitati “3 e 32” e “Ombrina mare”. Tra la folla e le forze dell’ordine c’e’ stato anche un piccolo contatto subito arginato dal cordone di sicurezza.

Per il marasma un manifestante ha accusato un malore lungo via San Bernardino (nella quale si affaccia lo stesso palazzo Fibbioni) proprio a causa dello scontro avuto con il cordone delle forze dell’ordine ed e’ stato trasportato in ospedale in ambulanza unitamente ad una poliziotta rimasta anch’ella leggermente ferita sul setto nasale a causa degli stessi tafferugli. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -