Non lo invitano alla festa, nomade si presenta e prende a bastonate i parenti

E’ accaduto presso il campo nomadi di via dell’Arco di Travertino; un 43enne, sottoposto agli arresti domiciliari, per futili motivi ha interrotto con violenza la festa di alcuni parenti. L’uomo, brandendo un bastone, ha colpito diverse persone prima di essere messo in fuga dagli altri nomadi. Tre ragazze, di cui una in gravidanza, sono dovute ricorrere alle cure del pronto soccorso; la più grave ne avrà per almeno 30 giorni.

Gli agenti della Polizia di Stato, subito intervenuti, dopo aver raccolto tutti gli elementi ed identificato l’aggressore, lo hanno dichiarato in arresto per rispondere del reato di lesioni gravi. L’arrestato era stato rintracciato dagli Agenti del Commissariato Appio mentre si auto medicava le ferite riportate nel corso dell’aggressione.

Per sminuire l’accaduto ed evitare la nuova misura cautelare, l’uomo aveva raccontato ai poliziotti di essere scivolato nel cortile. La sua ricostruzione dei fatti, però, non ha convinto gli investigatori.

Dai primi accertamenti effettuati, sembra che a scatenare la furia dell’uomo sia stato il mancato invito alla festa in corso. Alla fine, di fronte all’evidenza dei fatti, l’uomo ha accettato il suo destino e si è fatto curare presso l’ospedale S. Giovanni. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -