“Niente clandestini o bruciamo l’hotel”, minacce nel Parmense

Una pallottola accompagnata da un foglio con scritto “Niente clandestini o bruciamo l’hotel. Occhio!”. L’ha rinvenuta il titolare del Miramonti di Tarsogno, Appennino parmense, all’ingresso dell’albergo, ora chiuso e in vendita. A dare la notizia Tv Parma.

In passato erano circolate voci sulla possibilità di ospitare migranti ma i titolari hanno smentito: “Mai pensato di affittare a clandestini o di accoglierli”. Il gesto? “Provocazione o bravata, fuori luogo e del tutto inutile”.



   

 

 

1 Commento per ““Niente clandestini o bruciamo l’hotel”, minacce nel Parmense”

  1. Si deve anche capire che il Popolo Italiano e stufo di vedere i Clandestini che delinquono con spaccio e vendita di morte, rapine Omicidi, stupri, furti con botte agli anziani indifesi e inermi questi sono bestie,e hanno l’albergo e il tutto compreso e anziani, disoccupati che nessuno dice che in una famiglia un marito non porta da mangiare x la propria moglie e ancora più grave per i bambini va a finire male x prima cosa c’è il divorzio o separazione vedete che trauma si va a insediare a questa gente incolpevole poi allucinante che un pensionato di circa 75 anni che va rovistando nei cassonetti della spazzatura, io non mi sento di condannare nessuno ma attenzione che se parte la scintilla sicuramente si accenderà il fuoco! e ci stiamo vicinissimi.

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -